"Sono commosso, spettacolo meraviglioso."

"Sono commosso, spettacolo meraviglioso." Vanessa Innoocenti e Alessio Chiodini

"Sono commosso, spettacolo meraviglioso, una perla."

Queste le parole di un noto regista presente, l'11 dicembre 2015, al Teatro Orione di Roma per l'anteprima di "Fogli d'Immenso Silenzio".
Una serata molto speciale, con un parterre ricchissimo e nuove migliorie allo spettacolo, rappresentato per la prima volta nella sua versione completa.
Oggi, a distanza di più di un mese, ci rendiamo davvero conto del lavoro svolto e dei successi ottenuti, a partire dalla soddisfazione del pubblico, una platea entusiasta, visibilmente commossa ma soprattutto giovane. E' il dato che più ci ripaga.

Fogli d'immenso Silenzio ha sfidato la diffidenza per l'opera originale, evidente in Italia in particolare per alcuni generi, entrando senza bussare nelle anime degli spettatori. Ha sfidato il periodo storico, di crisi e conseguente contenimento dei costi, mettendo in scena 11 performer di talento accompagnati dalla musica dal vivo che ci sarà sempre, e ripeto SEMPRE negli spettacoli musicali da noi ideati. Ha sfidato la critica, affrontando un particolare capitolo della nostra storia senza allestire una rievocazione storica ma parlando di uomini attraverso le suggestioni della poesia di Giuseppe Ungaretti e ottenendo il sostegno degli eredi del poeta e della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
 
Queste come tante altre sfide vinte col contributo di Teatro Senza Tempo - Produzione di Spettacoli Teatrali e l'impegno costante di una squadra di oltre 30 persone.
 
La quantità inaspettatamente enorme di commenti entusiastici, che tutt'ora riceviamo, da parte di professionisti dello spettacolo e pubblico ci rende orgogliosi dell'incredibile lavoro svolto da giugno ad oggi. "Fogli", come ha più volte detto il regista Antonio Nobili, ci ha cambiati; ci ha riportati ai valori preziosi che hanno cresciuto l'uomo del nostro tempo e che hanno permesso all'Italia di guardare lontano anche dopo gli orrori di una guerra. La memoria è di vitale importanza e l'abbiamo ritrovata nella poesia, spero che tutti gli studenti che vedranno questo spettacolo possano imparare a leggersi come abbiamo cominciato a fare noi.
 
Oggi possiamo affermare con certezza che "Fogli d'Immenso Silenzio" sarà nuovamente in scena nella prossima stagione. La nostra piccola battaglia è vinta.

Antonio Tocco
 
 
 
 
Grazie a tutti 
 
 

1 commento

  • lorenzo ronconi
    lorenzo ronconi Giovedì, 28 Gennaio 2016 10:22 Link al commento

    vi ho già inviato, in occasione della prima, il mio commento.
    lo reitero.
    lorenzo ronconi

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Vota questo articolo
(6 Voti)

Accedi